Un presidente vulcanico , ma non negli atteggiamenti, il folklore non fa parte di lui. Arnaldo Todisco è come un giocatore di poker – di quelli bravi- fa nulla se ha per le mani una scala reale o una coppia di due, lui è imperturbabile, mimica facciale da attore consumato , ma dentro è un fiume in piena. Ieri , dopo la sconfitta dei suoi in quel di Caivano, si era lasciato andare ad un serafico commento ‘il campionato è lungo’, ma nessuno si sarebbe mai aspettato il ribaltone delle ultime ore.  

LE POLEMICHE. Il fuoco ardeva sotto la cenere,  ed è bastato poco per farlo divampare. Da Rinaldi  a Guarro ,passando per il diggì Ferraro. “ Sento parlare di sfascio, ma posso assicurare che non stiamo sfasciando nulla. Se inizio un’avventura la porto sempre a termine”. Un momento non facile quello attraversato dal Savoia, reso ancora più complicato dalle dimissioni del dg Ferraro, il quale ha salutato sbattendo la porta accusando, neanche troppo velatamente, la società ed in modo particolare il modus operandi del numero 1 oplontino. “ Cosa posso dire? Per problemi legati alla mia famiglia sono stato assente da Torre per ben cinquanta giorni, quali decisioni potevo mai prendere? Ora si che sto decidendo io”. Hanno fatto clamore le rescissioni di Rinaldi e Guarro, soprattutto quella del capitano, autentico punto di riferimento per la squadra e la tifoseria.” Ho allontanato personalmente Rinaldi dalla squadra, questa si che è stata una mia decisione, su Guarro il discorso è differente, perché alcuni dirigenti – molto probabilmente lo stesso Ferraro- mi avevano riferito di alcuni comportamenti del capitano, ma con lui chiarirò in questi giorni, non è detto che non ritorni sui miei passi”.

HERCULANEUM NEL MIRINO. L’Ercolanese dopo la vittoria sulla Sibilla è in fuga ( + 7) per il Savoia non sarà facile raggiungere l’attuale capolista. “ Io ho piena fiducia nel mister e nei giocatori, di sicuro interverremo sul mercato per rinforzare la squadra, ci saranno  due o tre innesti importanti, e poi il vero campionato inizia a dicembre. Non dimentichiamoci che domenica vincendo potremmo riportarci a quattro punti dalla vetta.” La piazza è comunque in fermento. “ Capisco la delusione dei tifosi, è comprensibile, ma il nostro pubblico è così, esigente e spettacolare, ci seguono ovunque, e stanno dimostrando di essere anche esemplari dal punto di vista del comportamento, mi sono esposto in prima persona con le autorità competenti affinché i nostri tifosi potessero seguirci senza limitazioni di sorta, stanno dimostrando di essere davvero il dodicesimo uomo in campo”. Il Savoia va incontro ad una settimana decisiva, prima il San Giorgio in coppa, poi sarà la volta dell’ Ercolanese. “ Si, sarà una settimana importante, ma  il campionato è lungo, nulla è scontato. Con l’Ercolanese ho un conto in sospeso dai tempi del Campania Ponticelli, allora eravamo in Promozione , loro condussero quasi tutto il campionato in testa, noi rimontammo e perdemmo il campionato all’ultima giornata, precisamente all’ 88’”.

Foto Nunzio Iovene Il Cigno @rt

L'intervento

Il dietrofront

Arpaia contro Ferraro

Le dimissioni di Ferraro

I nuovi obiettivi

Gli addii

Le interviste post gara

L'esclusione

La contestazione

Il live

Il pregara