Venti esemplari di tonno rosso sequestrati. È il risultato ottenuto dalla Guardia Costiera di Torre del Greco, da settimane impegnata in varie attività di contrasto alle pratiche illecite di pesca e di commercializzazione dei prodotti ittici.

Grazie all'acquisizione di filmati dagli impianti di videosorveglianza utilizzati in alcuni esercizi commerciali, con conseguenti pedinamenti, gli uomini della Capitaneria hanno ritrovato il pescato, ritenuto provento di pesca sportiva illegale. Durante il periodo di attività sono stati impiegati complessivamente 15 ispettori pesca, tre mezzi terrestri, un mezzo navale. Riscontrati in totale quattro illeciti amministrativi per mancanza di tracciabilità dei prodotti ittici, uno per mancanza di etichettatura e un altro per detenzione di esemplari di tonno rosso sottomisura, per un totale di ammende pari a 8.200 euro, con il sequestro complessivo di 138 chilogrammi di prodotti ittici.

Il successo delle attività si inquadra in un più ampio contesto programmatico di vigilanza e controllo, posto in essere dalla Guardia Costiera, per assicurare il rispetto delle norme nazionali ed internazionali che disciplinano il delicato settore della pesca marittima. L’attività di prevenzione e contrasto alla pesca illegale proseguirà anche nelle prossime settimane, per garantire la salvaguardia delle specie ittiche, la protezione dell'ecosistema marino e tutela dei consumatori.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"