“La grave vicenda di cronaca giudiziaria che ha interessato il responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Torre Annunziata dovrebbe spingere il sindaco Ascione a dimettersi".

Lo chiede, in una nota, Pasquale Striano, coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia Torre Annunziata, che poi così prosegue: "Non entro nel merito della vicenda giudiziaria e delle dichiarazioni rese dall'ing. Ariano in sede di interrogatorio, lasciando alla Magistratura il compito di fare chiarezza, ma non possono di certo bastare i comunicati stampa rilasciati  nell'immediatezza da Ascione e dal vice sindaco Ammendola, né tantomeno l'aver azzerato la giunta per risolvere una questione politica che ha inevitabilmente creato effetti devastanti".

Anzi, prosegue Striano: "proprio la gravità dei fatti deve indurre il sindaco a dare un segnale netto: farsi da parte. Un segnale politico ma anche simbolico di lealtà nei confronti dei cittadini di Torre Annunziata che meritano trasparenza e correttezza. Un segnale che non può essere dato azzerando la giunta, una sorta di excusatio non petita, ma soltanto con nuove elezioni".

Per il coordinatore cittadino di Fdi: sono "evidenti i fallimenti politici di questa amministrazione che – come palese agli occhi di tutti - non è stata capace di dare una svolta alla nostra città, afflitta più che mai da problemi che le varie amministrazioni di sinistra hanno lasciato negli anni. Che Ascione abbia il senso civico di consentire ai cittadini di scegliere. Abbiamo bisogno di ricominciare a produrre, di creare infrastrutture, riqualificare il porto e la zona circostante. Ritengo che sia venuto il momento di un'amministrazione di destra che tenga conto dei problemi reali ed agisca in modo fattivo nell'interesse dei cittadini torresi" conclude Striano.

“Non possiamo tacere; quanto accaduto è un fatto gravissimo che mina la rispettabilità di tutti i cittadini di Torre Annunziata, una città che più volte ha dimostrato grande sensibilità ed interesse per la lotta contro qualsiasi forma di corruzione e illegalità.

Chiediamo un atto di grande rispetto e responsabilità per la città e per tutti i cittadini: dimissioni. Torre Annunziata merita di essere valorizzata per le sue eccellenze e merita una nuova classe dirigente” conclude, dal canto suo, la dott.ssa Maria De Martino responsabile regionale del Dipartimento Legalità e Sicurezza di FDI.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"