Il ‘re delle farmacie’, Nazario Matachione, torna libero con l’obbligo di dimora a Napoli. È questo disposto questa mattina dal Gip su richiesta dell’avvocato Elio D’Aquino che sta curando la sua difesa. Il riconoscimento della contestazione a catena fa retrodatare la data di scarcerazione a ieri, 14 gennaio.

Ancora domiciliari, invece, per Umberto Celentano coinvolto nella seconda ordinanza ai danni anche dell’imprenditore farmaceutico.

La vittoria della difesa arriva a 3 mesi dall’arresto di Matachione, inchiodato dalle dichiarazioni della sua ex moglie Maria Palomba.

Una settimana fa i militari dell’arma hanno perquisito diversi studi di commercialisti per acquisire ancora nuovi elementi utili allo sviluppo delle indagini.