Denuncia alla Procura di Torre Annunziata sui presunti scarichi abusivi alle “Sette Scogliere” di Rovigliano. Diversi cittadini di Torre Annunziata hanno presentato una denuncia-querela alla Procura della Repubblica affinché si faccia luce sui colpevoli, che “permettono questo e tanti altri scempi non solo di carattere ambientale”.

L’appello è stato lanciato sui social dal cittadino Salvatore Sparavigna, che ha realizzato alcune dirette-video nella zona interessata dagli scarichi fognari abusivi. Dalle immagini video si nota che la macchia marrone nasce da un tubo posto all’estremità della scogliera, precisamente la quarta delle sette, ad un paio di metri di profondità.

Sparavigna ed alcuni cittadini hanno deciso così di documentare in video tutto l’iter di questo scarico: dopo aver individuato i due scarichi fognari posti a poche decine di metri dal bagnasciuga (oltretutto scoperti e pericolosi per l’incolumità pubblica), hanno calato all’interno di uno, per circa 8 metri, una telecamera per riprendere da vicino tutto il liquame presente ed individuarne la direzione di entrata e di uscita.

Si è versato, quindi, del “tracciante chimico” così da poter individuare il percorso e lo scarico e una volta immersi in mare con la telecamera, si è registrato l’origine dello scarico con l’uscita del tracciante di color verde, individuato a neanche due metri di profondità, proveniente da una falla di una grossa condotta sottomarina che parte proprio dal collettore e attraversa per tutta la lunghezza la scogliera, raggiungendo il largo.

Sarà l'autorità giudiziaria, alla quale i cittadini hanno consegnato il materiale video, a valutare se c'è ipotesi di reato e, eventualmente, individuare i responsabili.