Un crollo di una porzione di un muro è avvenuto quest’oggi agli scavi di Pompei. Il crollo ha interessato parte della casa dei Tori  cosi chiamato per la presenza di una decorazione raffigurante tori. Lo stabile è sito alla Regio VI, Insula 16, civico 28.

Probabile causa del cedimento è stato il maltempo dei giorni scorsi che ha messo a dura prova gli edifici. Il crollo avviene  a pochi mesi dalla conclusione del Grande Progetto Pompei, il mega intervento che permesso i recupero di numerose insule e domus degli scavi di Pompei riportati all’antico splendore.

“Nessun danno alle struttura archeologiche”, è quanto assicura il direttore del Parco Archeologico di Pompei Massimo Osanna. A seguito del sopralluogo effettuato dallo stesso Osanna con l’ausilio di alcuni funzionari tecnici, hanno precisato che “il distacco della porzione di muro di circa un metro e mezzo, che si presentava in buono stato,  è stato causato dal cedimento non prevedibile di una cisterna sottostante che ha determinato la rotazione della struttura muraria. Non si sono registrati danni alla struttura archeologica in quanto il muro si è adagiato integro al suolo e sarà quanto prima ricollocato nella sua posizione originaria”.

L’intera casa non aperta al pubblico e ubicata nella Regio VI, già oggetto di messa in sicurezza, sarebbe in buone condizioni.

vai alle foto