Non puliremo più la spiaggia”.

A dirlo sono i volontari dell’associazione “Le meraviglie del Golfo”. Dopo innumerevoli giornate passate a ripulire la spiaggia di Rovigliano dai rifiuti del fiume Sarno, qualcosa non ha funzionato.

Nello scorso anno molteplici, infatti, sono state le iniziative per salvaguardare quella porzione di spiaggia, invasa da sempre da cumuli di rifiuti, sversati illegalmente lungo il corso d’acqua e trasportati dalle correnti sul tratto costiero di Torre Annunziata.

Con un messaggio pubblicato sulla loro pagina facebook, l’associazione annuncia il cambio di rotta: “La nostra spiaggia – hanno scritto - è un posto unico al mondo, con sabbia vulcanica, spiaggia nera, e il nostro scoglio di Rovigliano. Purtroppo questo paradiso subisce l'inquinamento dei rifiuti solidi, dei reflui civili e industriali che provengono dal bacino idrografico del fiume Sarno. Per tutto il tempo in cui abbiamo pulito la spiaggia, ci siamo resi conto che l’inquinamento era sulle nostre mani, sui nostri vestiti, sulla nostra pelle e soprattutto la respiravamo. E quindi per tutelare la nostra salute, sospendiamo la pulizia della spiaggia”.

Ciò non toglie che la passione e la volontà dei membri dell’associazione possano continuare a salvaguardare l’ambiente in altre maniere. A confermarlo è l’ultima parte del post: “Da tempo abbiamo unito le forze con tutte le associazioni, cittadini attivi, che cercano di ridare dignità a questa unica anima ambientale: mare e fiume... non molleremo mai”.

In basso le foto che documentano lo scempio degli ultimi giorni.

vai alle foto