Nuovo scossone a Boscoreale. Il sindaco Giuseppe Balzano ha provveduto, mediante decreto, ad azzerare la Giunta comunale. Ha, pertanto, in virtù della stessa, revocato, con effetto immediato, tutti gli assessorati. Lucia Blasio, Raffaele De Falco, Raimondo Marcone, Paolo Persico e Maria Grazia Pisacane, ormai ex assessori, erano in carica dal 10 marzo 2014 ed hanno affiancato il sindaco nell’amministrazione dell’Ente di piazza Pace per un periodo complessivo di 14 mesi. Si tratta del secondo azzeramento di Giunta da quando Balzano è stato eletto sindaco.

LE MOTIVAZIONI. Il sindaco Giuseppe Balzano ha spiegato le motivazioni che hanno portato a questa scelta: “In questi giorni è in atto una riflessione politica nell’ambito delle forze di maggioranza che mi sostengono e per facilitare il processo di confronto tra di loro ho ritenuto utile azzerare la giunta, revocando l’incarico agli assessori, che ringrazio per l’impegno profuso, essendo stati protagonisti di questa fase del governo cittadino”. Un provvedimento dettato, pertanto, dalla precaria situazione politica del momento e volto a facilitare la discussione in atto all’interno della maggioranza consiliare.

A giudizio del primo cittadino, “questa deve essere anche l’occasione per fare un bilancio di quanto realizzato finora, e di riflettere su quello che bisognerà ancora fare per completare il programma amministrativo”. La riflessione di Balzano si concentra anche sulla grave crisi economica e sulle conseguenze negative che dalla stessa promanano per gli Enti locali: “La crisi economica che stiamo attraversando a livello nazionale, che si ritorce sugli Enti locali, ci obbliga a una profonda azione di revisione delle priorità d’intervento sul territorio, anche alla luce dei robusti tagli e delle drastiche riduzioni dei finanziamenti statali”.

La conclusione dell’intervento del sindaco, incentrata sulle imminenti scadenze cui il Comune deve far fronte, è piuttosto un auspicio: “Auspico che il confronto e la riflessione tra le forze politiche si risolva nel più breve tempo possibile per il bene della città, poiché abbiamo incombenze e scadenze gravose e importanti che ci attendono, primo tra tutti il bilancio di previsione, non dimenticando, però, che è in itinere la realizzazione di rilevanti opere pubbliche, frutto del nostro impegno, che contribuiranno allo sviluppo della nostra comunità”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"