“Una resa rispetto alle misure adottate”. Vincenzo Ascione rompe il silenzio e lancia un duro attacco a De Luca. Il sindaco di Torre Annunziata ha rivolto parole pesanti nei confronti del governatore dopo la decisione di chiudere le scuole elementari e media a causa dell’aumento dei contagi.

Il primo cittadino non ha potuto fare altro che accettare, per il momento, la decisione di De Luca. Il tutto in attesa del Tar che potrebbe esprimersi nei prossimi giorni.  “Il conflitto istituzionale tra Governo e Regione Campania ci lascia perplessi e sgomenti- ha affermato Ascione- I numeri relativi alla diffusione del contagio sono in evidente risalita in tutta Italia, ed è corretto che i provvedimenti siano generalizzati per tutto il Paese o diversificati a seconda dei colori stabiliti per le diverse regioni. La Campania al momento è ancora “bianca” e la sospensione dell’attività didattica in presenza equivale ad una dichiarazione di resa rispetto a tutti i provvedimenti fin qui messi in atto per contrastare l’epidemia. Se, invece, la situazione è davvero drammatica, allora sarebbe il caso di applicare nuovamente misure più restrittive”.

Poi ha aggiunto. “Credo, però, che soprattutto nel sud del Paese significherebbe perdere definitivamente quel treno per la riduzione delle disuguaglianze sociali ed economiche, e dei gap infrastrutturali.

Sono perfettamente conscio delle difficoltà che dovranno affrontare i dirigenti scolastici per far fronte alle tante assenze di personale docente e non docente, ma credo che le regole stabilite servano per mantenere in piedi, nel rispetto dei protocolli anti-Covid, i servizi minimi indispensabili, e tra questi ci sono la didattica in presenza e la disponibilità al lavoro.

Tra l’altro, per molte famiglie del nostro territorio, la dad non è sempre un’opzione praticabile, soprattutto in virtù delle condizioni di disagio socio-economico in cui molte di esse versano.

O ci si affida incondizionatamente agli strumenti necessari per contrastare il virus, vaccinazioni e utilizzo delle mascherine su tutti, o si rischia di farsi continuare a condizionare dal Covid e dai suoi effetti devastanti sia dal punto di vista sanitario che socio-economico”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"