L’amministrazione comunale assiste inerme dinanzi al fenomeno dilagante dell'usura confermato dai nuovi arresti a Torre Annunziata”. È l’accusa di SEL, a poche ore dal nuovo caso di cronaca oplontina che ha portato alla sbarra 2 persone. Un giro di usura sul territorio confermato dalle testimonianze di poche vittime.

“Il sindaco Starita – continua il partito di Vendola – continua a non rispondere al nostro appello di convocare immediatamente l’Osservatorio della Legalità. Ci auguriamo, inoltre, che il Presidente della Commissione Antimafia, Rosi Bindi, guarisca dall'influenza, che l’ha costretta ad annullare la sua visita, e possa riprogrammare al più presto un nuovo appuntamento. Occorre definire una strategia comune tra le istituzioni, le forze sociali e quelle di opposizione attraverso la quale si intervenga concretamente per la lotta alle criminalità e si mettano in campo azioni realistiche per affrontare il tema della disoccupazione sfruttando anche le possibilità già esistenti”.

Già ad inizio mese c’era stato il caso della famiglia Raiola dedita all’usura. In quella occasione, Massimo Napolitano aveva criticato l’operato dell’ALILACCO, associazione antiracket ed antiusura presente solo sulla carta ma non operativa sul territorio.

A quanto pare, l’usura rappresenta un problema molto forte ed incombente e queste ultime inchieste confermano, ancora una volta, che la crisi economica ed occupazionale del territorio genera un terreno fertile per azioni criminali. Proprio su questo argomento, per Napolitano, “in questi anni ci sono state numerose occasioni per agire nella nostra città sul fronte di una crescita occupazionale: stanziamenti di fondi statali e regionali, defiscalizzazioni e l’avvio di nuove attività commerciali e industriali. Nonostante ciò, l’incompetenza, insipienza, incapacità ed una visione miope degli amministratori comunali hanno bloccato la prospettiva di una rinascita per Torre Annunziata”.

Secondo Sinistra Ecologia e Liberta, “l’amministrazione comunale ha il dovere di mettere in campo tutti i propri strumenti per un efficace contrasto alla povertà, un sostegno al reddito e per la creazione di nuove opportunità lavorative usando tutte le risorse disponibili”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

Il Riesame

I primi sviluppi

La storia

L'amore per il Savoia

In tre nei guai

Le foto

In manette zio Immobile