In un’area di 25mila metri quadri a Torre del Greco, trovati e sequestrati circa 900 kg di rifiuti pericolosi, con una persona denunciata all’Autorità Giudiziaria competente.

La scoperta è della Guardia di Finanza che ha messo sotto sequestro l’intera area, strapiena di rifiuti speciali. In particolare, i finanzieri della compagnia di Torre del Greco, a seguito di una pregressa attività info-investigativa, hanno individuato all’interno di un edificio in stato di abbandono un sito di stoccaggio di lastre di eternit. Tale materiale, altamente nocivo e riconosciuto come causa di gravissime patologie tumorali, si presentava agli operanti in molti punti frammentato ed esposto agli agenti atmosferici, con conseguente grave rischio di dispersione sia nel terreno che nell’aria.

Al termine dell’operazione, l’area interessata dall’intervento, ubicata nel centro abitato del comune corallino ed a poca distanza anche da istituti scolastici, è stata posta sotto sequestro ed il responsabile denunciato all’Autorità Giudiziaria competente in relazione alle violazioni previste e punite dal codice dell’ambiente.