Un servizio taxi “particolare” quello che aveva ideato una donna albanese di 27 anni nella zona di Acerra in provincia di Napoli. La donna per 20 euro al giorno, infatti, portava alcune prostitute sul “posto di lavoro”.

La donna, arrestata dai carabinieri nel corso di un servizio di osservazione anti prostituzione, in pratica quotidianamente prelevava quattro donne, di circa 40 anni, e le faceva scendere in diversi punti di via Sannereto, ad Acerra, dove poi, dopo avere indossati abiti succinti, iniziavano a prostituirsi.

Nella giornata di martedì, i carabinieri sono entrati in azione: hanno bloccato e portato in caserma la ragazza e le quattro passeggere che aveva a bordo della sua vettura. La donna, accusata di sfruttamento della prostituzione, è ora in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"