Istituire un tavolo di coordinamento presso la Prefettura con un raccordo tra tutti gli attori istituzionali e i tribunali per scongiurare l’emergenza sfratti.

Domani 14 marzo, Cgil, Cisl, Uil, Sunia-Sicet e Uniat saranno in piazza con un presidio presso la Prefettura di Napoli per sollecitare l’adozione di scelte efficaci e coordinate per affrontare l’emergenza sfratti.

“Una questione di una rilevanza sociale enorme alla luce degli effetti della crisi economica da tempo in atto e del rilevante aumento del costo della vita”, fanno sapere i sindacati.

Una situazione che ha i suoi risvolti a Torre Annunziata. Da parte del Partito Democratico arriva un sollecito: “è importante – fanno sapere – utilizzare presto e bene le risorse del fondo per la morosità incolpevole e va sostenuta la richiesta di incrementare il fondo per il sostegno all’affitto e per le emergenze abitative”.

Per i rappresentanti Dem c’è bisogno di “scelte fiscali che favoriscano la locazione a canone agevolato, oltre a recuperare pezzi di patrimonio pubblico e beni confiscati per assegnare un alloggio a chi ha i requisiti”.

Il Pd di Torre Annunziata – prosegue la nota – “lavorerà in tutte le sedi affinché la questione abitativa sia una priorità nell’agenda di governo di tutte le istituzioni. In particolare per la città oplontina va rilanciata l’informazione alle famiglie sulla possibilità di accedere all’avviso per ottenere contributi da parte del fondo per la morosità incolpevole pubblicato dal Comune”.

Il gruppo parlamentare del Pd, in occasione della manifestazione nazionale dei sindacati degli inquilini prevista per il 22 marzo preso il Ministero delle Infrastrutture, sosterrà “l’ipotesi di una misura che consenta di stipulare i contratti di locazione a canone concordato in tutti i comuni delle aree metropolitane con relative agevolazioni fiscali. Il diritto all’abitate è uno degli aspetti fondamentali su cui si costruisce la coesione sociale”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"