Ha forzato un posto di blocco dei carabinieri per poi scivolare con lo scooter: di qui la decisione di tuffarsi nel fiume Sarno per cercare di scampare all’inseguimento.

E' accaduto in via Ripuaria la sera di venerdì 11 maggio: una fuga durata pochi minuti. Dopo il lancio nel fiume, P.L., 22enne già noto alle Forze dell’Ordine, è stato costretto a chiedere aiuto per via delle ferite riportate.

Il ragazzo, originario di Torre Annunziata, era intento a seminare una pattuglia di carabinieri quando ha perso il controllo del suo scooter. Non perdendosi d’animo, ha deciso di lanciarsi nel fiume ma il dolore per le ferite riportate lo ha fatto desistere.

I militari dell’arma hanno aiutato l’uomo ad uscire dall’acqua prima che la corrente lo trascinasse verso la foce. I medici del 118, poi, lo hanno trasportato al pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia.

Successivamente, è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale: al momento della perquisizione, poco prima del trasporto in ospedale, il giovane aveva con sé una consistente cifra in denaro contante ma nessuna sostanza stupefacente. Le indagini sono tuttora in corso.