Ancora un truffatore di anziani arrestato sull'isola d'Ischia, stavolta ad un soffio dal far perdere le sue tracce. Ieri pomeriggio i carabinieri della locale compagnia hanno fermato Ciro Confrendo, 57 anni, residente nel centro storico di Napoli che ha sottratto ad una 76enne ischitana 1600 euro in contanti e monili in oro per circa 5mila euro ricorrendo alla tecnica del falso nipote.

Qualcuno infatti aveva nelle ore precedenti tempestato di telefonate l'anziana affermando che il nipote aveva contratto un debito per 6.000 euro e che la cosa si sarebbe risolta consegnando la somma ad una persona che sarebbe passata di lì a poco a casa per ritirare il denaro e risolvere la vicenda. La vittima del raggiro ha raccolto quanto aveva a disposizione in casa e l'ha consegnata come da istruzioni e solo in un secondo momento si è resa conto di essere stata truffata avvisando i carabinieri.

I militari del nucleo operativo e radiomobile isolano hanno individuato il truffatore nel 57enne napoletano Confrendo, già noto alle forze dell'ordine e che si trovava a bordo di un aliscafo in partenza per Napoli. Il viaggio per la città partenopea è stato momentaneamente sospeso perché l'uomo è finito in manette; lascerà presto l'isola ma con destinazione Poggioreale. Denaro e gioielli non sono stati recuperati ma continuano le indagini per rintracciare eventuali complici.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"