Sorrento. Alcuni commercianti del luogo avevano appena segnalato al 112 due soggetti che nei loro negozi di abbigliamento e pelletteria avevano pagato con banconote false, scomparendo dopo gli acquisti. La loro tecnica è stata quella di acquistare camicie e borse non molto costose, pagando alla cassa con banconote da 100 euro, ottenendo così un lauto resto “pulito”. I carabinieri di Sorrento hanno raccolto le segnalazioni e le descrizioni e si sono messi subito alla ricerca dei malfattori, individuandoli e bloccandoli ancora nei vicoli del centro.

Gli arrestati per spendita di banconote false sono: Alessio Vicorito, un 22enne di Marigliano e Emanuele Gaudieri, un 20enne di Napoli, entrambi già noti alle forze dell’ordine. I carabinieri hanno accertato che i 2 giovani avevano speso i soldi falsi in 4 esercizi commerciali: 100 euro a negozio, per un totale di 400 euro falsi. Altre 5 banconote sono state rinvenute addosso a Vicorito e Gaudieri durante la perquisizione. Entrambi i giovani sono in attesa del rito direttissimo.