Restano in cella Francesco Franchini, 22enne di San Nicola la Strada, ex calciatore dilettante del Gladiator, e Riccardo Capece, 20enne di Caserta. Questa la decisione emessa oggi dal gip Antonio Fiorentino del Tribunale di Torre Annunziata, che ha rigettato le istanze di scarcerazione presentate dai legali dei due indagati (difesi rispettivamente dagli avvocati Romolo Vignola e Giuseppe Fusco). Per l’accusa l’ex calciatore ed il suo amico costrinsero una turista americana di 25 anni, in vacanza in Costiera, ad avere rapporti sessuali nel bagno di una discoteca di Sorrento.

Indagine partita dalla denuncia della vittima, che raccontò ai carabinieri i presunti abusi subiti la notte tra il 28 ed il 29 luglio scorso. Ad inchiodare Franchini e Capece vi sarebbero le immagini dei sistemi di videosorvaglianza interni al locale. Filmati riproposti alla turista (assistita dall’avvocato Gennaro Ausiello) due settimane fa, nel corso di un lungo ed angosciante incidente probatorio in tribunale. Interrogata nuovamente dal giudice la ragazza, accompagnata in Italia da un'interprete dell’Ambasciata USA, riconobbe i due giovani come gli autori della violenza denunciata.