Spacciava droga nelle discoteche della Costiera Amalfitana, ma anche in tutto l’hinterland di Torre Annunziata.

La guardia di Finanza ha emesso un decreto di sequestro preventivo a carico di Francesco Guarro, 40enne oplontino e già noto alle forze dell’Ordine. Era diventato un solido punto di riferimento per i tossicodipendenti della zona, grazie a tutti i suoi traffici illeciti, iniziati già nel lontano 2009 e continuati negli anni successivi fino al 2018, dopo il sequestro di una partita di cocaina suddivisa in varie dosi e ritrovata all'interno della sua auto.

Secondo le Fiamme Gialle, "Guarro non ha mai svolto lavori regolari in vita sua, né mai ha percepito redditi legittimamente. L'autorità Giudiziaria ha quindi provveduto al sequestro di fondi e del suo patrimonio immobiliare, indebitamente acquisito nel tempo, per un valore complessivo di circa 400mila euro".

Sequestrato preventivamente denaro per oltre 106mila euro depositato su due conti correnti e un appartamento di pregio, che si affaccia sul lungomare di Torre del Greco con vista sul Golfo di Napoli (con annesso garage) per un valore di 280mila euro.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

vai al video