Un “passatempo” inquietante e pericoloso, quello di un giovane del posto fermato dai carabinieri dopo aver esploso dei colpi in un parcheggio. Gli spari, uditi anche dai militari, provenivano dalle palazzine di via San Francesco, la notte scorsa. È lì che i militari hanno bloccato Ciro Ruocco, 23enne del posto, mentre ancora impugnava la pistola a mò di gioco. Al ragazzo è stato subito chiesto di posare l'arma sull’asfalto, visto che era ancora carica e con colpo in canna. I militari hanno poi raccolto un bossolo esploso poco prima, è accompagnato Ruocco in caserma dove è stato formalizzato l'arresto. Il giovane è accusato di porto abusivo di arma da fuoco e accensioni ed esplosioni pericolose. 

Evidentemente nemmeno si era reso conto di quell'assurdo gesto, gravissimo anche per la possibilità che qualcuno potesse ferirsi. 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

vai alle foto