Il consigliere comunale della Lega, Mauro Iovane, candidato al consiglio regionale della Campania, ha lanciato un monito al Governo centrale perché intervenga quanto prima per rafforzare la presenza delle forze dell'ordine sul territorio alla luce dei sanguino episodi di cronaca sempre più allarmanti e frequenti.

"Esattamente 35 anni fa, a Torre Annunziata si scriveva una delle pagine più brutte della sua storia: la strage di Sant'Alessandro. Oggi in città si vive lo stesso clima di tensione e terrore, e i recenti fatti sanguinosi sono il preludio di una nuova guerra di camorra, sanguinaria e cruenta". 

Iovane ha lanciato un appello al Governo: "In questo momento, il mio pensiero va alle forze dell'ordine, alle quali non possiamo continuare a chiedere atti di eroismo e sacrificio, se il Governo continua a voltarsi dall'altra parte, privandoli di uomini e mezzi necessari per affrontare un nemico spietato". 

la lettera

Il raid