Ospiti della giornata conclusiva degli Stati generali del Turismo, al Museo Nazionale delle Ferrovie di Pietrarsa, il presidente del Consiglio Matteo Renzi e il Ministro dei Beni culturali Dario Franceschini. Il summit ha visto la partecipazione di 400 delegati operatori pubblici e privati ai tavoli di lavoro. Ad accogliere gli ospiti provenienti da una visita al Museo di Capodimonte, Nicola Marrone, sindaco di Portici, Mauro Moretti, presidente della Fondazione FS, Renato Mazzoncini, amministratore delegato delle Ferrovie, il Presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, e il Prefetto Gerarda Pantalone.

Nei tre giorni di lavori sono state preparate le idee per il nuovo piano turistico del turismo italiano che dovrà essere elaborato entro tre mesi. Si intende così recuperare terreno sul piano dell’innovazione e delle tecnologie digitali per il patrimonio culturale del territorio, del rapporto qualità/prezzo e del marketing. Tutto ciò per un paese che non ha rivali al mondo, non solo per le bellezze ma anche per l’umanità, e che oggi dovrà riconsiderare il turismo attraverso l’innovazione in un nuovo sistema economico di politiche turistiche e di valorizzazione territoriale ambientale e culturale.

Apprezzamento è stato espresso dal premier Renzi per gli esperimenti innovativi attuati in questo convegno. “Io ritengo che sul turismo si giochi un elemento di cultura politica e di orgoglio nazionale – ha dichiarato il primo ministro –. Il modo con il quale raccontiamo il nostro paese deve essere tutto eguale e non essere affidato alla fantasia e all’estro dei singoli musei. Oggi il mondo è totalmente diverso. La gestione culturale deve diventare patrimonio culturale non perché la politica lo rivendica ma perché dobbiamo far passare il messaggio che è un pezzo dell’orgoglio della nostra identità, che quello è un valore, è un sentimento di cittadinanza, altrimenti perderemo la sfida anche avendo i tecnici migliori”.

Per la “Maratona dei talenti” sono stati premiati tre gruppi di giovani nell’ambito del concorso “To.ma.to. 24 ore per ideare un progetto innovativo” che hanno presentato idee nuove, fattibili e economicamente sostenibili aggiudicandosi i relativi premi in danaro. La realizzazione delle idee, dei piani e delle strategie preparati durante la tre giorni di studio verranno analizzati per il futuro Piano d’Azione per il Turismo Nazionale.

Renzi ha poi visitato uno dei padiglioni entrando in una carrozza del 1970.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

Le critiche a Marrone

La critica di Gallo

La visita di Renzi

Al via la tre giorni