Dopo la stesa della notte scorsa in Via Oplonti, nel cuore del quartiere murattiano di Torre Annunziata, le indagini della Polizia hanno portato all’arresto di due giovani oplontini.

Si tratta di M.C. di 17 anni e Luigi Guida, di 20 anni, i quali avrebbero esploso 5 proiettili su un portone di ferro di un palazzo in cui abitavano persone legate al clan Gallo – Cavalieri. Ora sono entrambi responsabili in concorso di porto abusivo di arma da fuoco, munizionamento di armi da guerra e ricettazione.

Il più piccolo dei due è stato notato da una volante della Polizia mentre, in sella al motorino, guidato dal suo amico complice, portava l’arma, una pistola calibro 9 con 12 colpi da guerra, di cui uno in canna, fuori dalla cintola dei pantaloni, nascondendola con una mano. L’atteggiamento sospetto non è sfuggito ai poliziotti, che prontamente hanno bloccato e arrestato i due giovani.

Sono in corso serrate indagini al fine di decifrare gli eventi che sono verosimilmente collegati tra loro e individuare le motivazioni di carattere criminale.

la stesa