“A chi sono rivolte quelle parole di sdegno che ha proferito Telese? Al sindaco? A chi nel 1962 ha approvato l’area Asi sul nostro territorio, facendo sì che Torre Annunziata sia teatro di iniziative di sviluppo industriale? Dovrebbe riflettere bene prima di parlare”.

Il sindaco di Torre Annunziata Vincenzo Ascione replica alle velate accuse del consigliere comunale Pierpaolo Telese, dopo il caso scoppiato in merito alla creazione di un sito di stoccaggio di rifiuti nel quartiere di Rovigliano.

Una richiesta inoltrata dalla So.Ge.Ri. srl e che fa riferimento alla convocazione di una conferenza di servizi, in programma il prossimo 16 gennaio 2019 per la costruzione e la gestione di un impianto di stoccaggio e messa in riserva di rifiuti urbani e speciali pericolosi e non pericolosi.

L’impianto, secondo il progetto avanzato dalla società e che verrà inoltrato al comune entro il 22 dicembre, sarà ubicato in via Bottaro a Torre Annunziata, nel quartiere di Rovigliano. Una richiesta che ha mandato su tutte le furie il consigliere comunale di opposizione Telese che ha proferito parole dure (“vergogna”, ndr) nei confronti di un’iniziativa che potrebbe far esplodere la rabbia dei cittadini, già messi a dura prova per la questione Sarno e per la querelle legata alle cisterne di idrocarburi nell’area portuale.

Una richiesta partita da lontano, l’11 gennaio 2018 esaminata a luglio e integrata a ottobre, fino alla convocazione del 16 gennaio 2019. “Si tratta dell’iniziativa di un privato che in quanto tale può presentare istanza alla Regione Campania – spiega il sindaco Ascione -. Quando avremo il progetto, lo esamineremo, dopodiché valuterò se si tratta di un’attività positiva dal punto di vista ambientale. Allo stato attuale, però, il comune di Torre Annunziata non è a conoscenza di alcun dettaglio sul progetto, quindi al momento non posso dire nulla. Certo è che come è stata presentata la cosa, si tratta di un’iniziativa passibile di rifiuto. Ma non posso escluderlo a priori, perché sono abituato a fare delle verifiche prima di giudicare”.

Restituito al mittente l’affondo di Telese: “Trovo eccessivamente demagogico dire di ‘no’ e gridare alla vergogna. Telese dovrebbe conoscere bene la storia urbanistica del nostro territorio prima di proferire determinate parole. I cittadini devono sapere che in qualità di sindaco vigilerò su questo progetto”.

In basso, ecco le foto in cui dovrebbe sorgere il sito di stoccaggio.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

vai alle foto