“Scenderemo in piazza, così come accaduto in Francia. Ci hanno svenduto per i loro interessi”. Il Comitato Salera annuncia battaglia contro la realizzazione di un sito di stoccaggio e messa in riserva di rifiuti urbani e speciali pericolosi e non pericolosi.

L’impianto dovrebbe sorgere in via Bottaro a Rovigliano, un quartiere già messo a dura prova dall’inquinamento del fiume Sarno e dall’ampliamento del deposito di idrocarburi all’interno della zona portuale di Torre Annunziata (attualmente ancora bloccato, ndr).

“Ho scritto al ministro dell’ambiente Sergio Costa e alla senatrice Virginia La Mura – ha spiegato Marianeve Canciello, rappresentante del comitato – e aspettiamo risposte. Come può un'amministrazione trattare in questo modo la propria città e tradire il popolo che l'ha votato fiducioso che avrebbero apportato delle migliorie per rendere questa città più vivibile e creare opportunità per farla crescere”.

Prima del 16 gennaio prossimo, è possibile che il comitato faccia sentire la propria voce: incontri col sindaco, lettere dei denuncia e cortei di protesta. Così come accaduto con la questione cisterne e per il fiume Sarno, la storia si ripete: “Questi scellerati – ha continuato Marianeve Canciello - veramente si sono messi in testa di farci diventare la pattumiera della Campania ma noi cittadini dobbiamo impedirglielo e ora di mobilitarsi tutti in massa e fargli capire una volta e per tutte che non siamo marionette”.

vai alle foto

stoccaggio rifiuti: la richiesta per il nuovo sito di via sant'antonio

il consiglio comunale

l'attacco di telese: "Il coro di 'no' non basta. La discussione in consiglio"

il coro di "no" del consiglio comunale

il sito di stoccaggio rifiuti