Un maxi-bando da 275 milioni è stato lanciato dall'Anas per il piano “bastabuche” per migliorare la pavimentazione e la segnaletica sulla rete di strade e autostrade in gestione. Il programma, avviato nel dicembre 2015, prevede un impegno complessivo di circa 1,2 miliardi di euro in meno di tre anni e, per questa tranche, riguarda 12 lotti in altrettante regioni: Liguria, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Marche, l'Umbria, Lazio (lotto 7), Abruzzo, Sicilia, Sardegna e la Campania.

Il bando prevede lo stanziamento di 15 milioni di euro per la Regione Campania, con gli affidamenti che saranno avviati mediante la procedura aperta per l’aggiudicazione di Accordi Quadro, garantendo massima tempestività nel momento del bisogno, senza dover ricorrere di volta in volta a nuove gare d’appalto, offrendo la possibilità di risparmiare tempo.

L'obiettivo del piano #bastabuche è quello di abbandonare la logica del "rattoppo" saltuario con programmi di completo rifacimento del manto stradale, in linea con la nuova strategia di Anas che ha messo al centro la manutenzione e il potenziamento della propria rete stradale. Solo nel 2017, Anas ha asfaltato e risanato 2.500 km di strade e il valore degli investimenti attivi in manutenzione straordinaria, distribuiti su 450 cantieri, ammonta a quasi 1 miliardo, con un aumento del 20% rispetto al 2016.