“Ecco come si presentano i marciapiedi di Croce di Pasella in Torre Annunziata. Da anni gli spazzini si fermano con la pulizia delle strade fino all'ex piazzale Italtubi ignorando Croce di Pasella che sono le porte della Città Oplontina”. Poche parole di don Nando poi una serie di immagini che parlano da solo.

Il sacerdote della piccola chiesa di San Giuseppe, al confine tra Torre Annunziata e Pompei, lancia su facebook il suo grido: “Vergogna!!!

La situazione, purtroppo, nel quartiere periferico della città peggiora di giorno in giorno. Oltre alle strade sporche, sono ancora diverse le prostitute che dal mattino sino a notte inoltrata frequentano i marciapiedi in attesa di clienti.

Le strade che, a giusta ragione, don Nando definisce come ‘la porta’ tra le città Patrimonio dell’Umanità, fino ad oggi sono al massimo delle porte sul baratro. Quello dell’abbandono da parte delle istituzioni, sia di Torre Annunziata che di Pompei, che se ne ricordano solo in campagna elettorale quando è il momento di racimolare voti. Le poche attività commerciali ancora presenti, compiono un’opera di vera e propria resistenza, sfidando l’incuranza di chi dovrebbe fornire i servizi minimi, ma che invece lascia i cittadini al proprio destino.

 

Foto di Don Nando

vai alle foto