Un autentico supermarket della droga in un deposito. All’arrivo dei carabinieri si sono nascosti in bagno lanciando le sostanze stupefacenti dalla finestra. In casa avevano 20mila euro in contanti. Con questi elementi, i carabinieri hanno arrestato tre persone a Boscoreale, ritenute responsabili del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Si tratta di un 28enne, già noto alle forze dell’Ordine e di due coniugi, una 31enne incensurata e il marito, di un anno più grande, già noto alle forze dell’Ordine. L’attenzione dei militari si è concentrata su un immobile, non occupato ma nella disponibilità dei tre, utilizzato come deposito di stupefacente.

Durante la perquisizione, effettuata anche con l’aiuto delle unità cinofile, sono stati ritrovati e sequestrati all’interno di due borsoni 13 chilogrammi di marijuana, 1 chilo di hashish e quasi 7 grammi di cocaina. Determinante l’apporto di “Gero”, il pastore tedesco addestrato dal Nucleo Cinofili di Sarno.

Dalle ulteriori verifiche nell’appartamento occupato dagli indagati, si è potuta trovare e sequestrare la somma contante di 19mila 995 euro, in banconote di vario taglio. Il denaro era nascosto tra alcuni maglioni nella camera da letto. Trovati anche manoscritti per l’attività di spaccio e la relativa contabilità.

Inutile il tentativo dei due coniugi di disfarsi di una parte dello stupefacente gettandolo dalla finestra del bagno, in cui si erano nascosti all’arrivo dei Carabinieri, che avevano già circondato l’intero stabile.