Taglio del nastro, via al velo che copre la targa che intitola il Secondo Circolo Didattico a Oreste Lizzadri. In un sol colpo spazzata via la rabbia e lo sgomento dopo il furto di 37 computer avvenuto nella notte del 30 novembre e che ha cancellato “l’aula 2.0” (così come veniva chiamata, ndr).

A meno di una settimana da quel triste giorno si apre una nuova era per il plesso scolastico di via Vittorio Veneto. La cerimonia ha previsto un momento di celebrazione anche nell’aula consiliare del comune di Gragnano: hanno parlato l’amministrazione comunale di Gragnano, esperti conoscitori della tradizione gragnanese, come imprenditori – presente anche Maurizio Cortese, del consorzio Pastai Gragnanesi – e storici – come il prof. Giuseppe Di Massa che ha illustrato le gesta del politico e sindacalista Lizzadri nel corso della sua vita –.

Presente anche il consigliere regionale della Campania Alfonso Longobardi, che a Gragnano vive ed è cresciuto: “Con questa giornata abbiamo cercato di istruire i giovani alla legalità. Importantissimo che già avvenga con le istituzioni unite in una sola voce”. Una voce che adesso vuole che si attivi una colletta per raccogliere i soldi necessari per ricomprare i computer rubati e restituire tecnologia e cultura ai bambini del Secondo Circolo: “Iniziativa lodevole – ha dichiarato Longobardi -. I computer oggi sono fondamentali non solo per la comunicazione ma per costruire anche un nuovo modo di interagire con il prossimo, anche oltre i confini. La cultura unisce nelle diversità, è uno strumento unico per unire popoli, enti e istituzioni in un unico servizio”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il dirigente scolastico del Secondo Circolo “Lizzadri” Angela Renis: “Con l’intitolazione di oggi abbiamo concluso un percorso culturale legato alle tradizioni della città, ai personaggi i cui valori sono stati trasmessi fino a noi. Ringrazio l’amministrazione comunale per l’idea della raccolta fondi, così come quanti ci sono stati vicini in questi giorni difficili. Ci impegneremo anche per loro per iniziare da oggi una nuova vita per questa scuola”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

la proposta dell'opposizione

il furto