Erano le 19,34 quando in quel maledetto 23 novembre del 1980 la terra tremò in Campania. Una scossa di circa 90 secondi con epicentro a Teora, nel cuore dell’Irpinia, che causò quasi 3mila porti e 280mila sfollati in tutta la Regione. Sono passati 40 anni da quel tremendo  che ancora oggi po...

Questo contenuto è riservato agli utenti premium

Sei già abbonato? Effettua l'accesso



Abbonati adesso, basta 1 click!

Solo 0,70€/mese

il ricordo di ascione

il gesto

il presidente