Si è costituita alla Polizia la donna che, assieme ad altri due uomini, è ritenuta responsabile della rapina avvenuta il 29 giugno scorso al Banco di San Geminiano e San Prospero di via Boldrini, vicino alla Stazione centrale di Bologna, con un bottino superiore a 94.000 euro. Si tratta della 33enne Teresa Ascione, incensurata e residente a Torre del Greco.

Uno degli altri due presunti rapinatori, il 35enne Antonio Russo, anche lui di Torre del Greco, è stato raggiunto il 4 luglio da un decreto di fermo, disposto dalla Procura di Bologna e convertito in ordinanza di arresti domiciliari dal Gip, mentre il terzo, il 44enne napoletano Giovanni Marra, si è costituito al carcere di Pescara il 7 luglio. Anche i due uomini sono incensurati.