“Proveremo a sospendere gli abbattimenti in via Panoramica a Terzigno”. A dichiararlo è stato Fulvio Bonavitacola, vicepresidente della Regione Campania e assessore regionale all’ambiente e all’urbanistica.

Quest’oggi in consiglio all’ordine del giorno c’era  la questione sgomberi, che coinvolge 14 famiglie di Terzigno. Presente anche il sindaco Franco Ranieri, che ha voluto offrire la propria vicinanza ai suoi cittadini (alcuni non hanno trattenuto le lacrime), che dal prossimo 22 aprile rischierebbero di non avere più una casa.

Significative le parole di Bonavitacola. “Bisogna dare un segno tangibile di solidarietà, ma che vada al di là. Non si dorme sotto i tetti di solidarietà, non possiamo creare precedenti. Non possiamo immaginare di allestire un contributo al comune di Terzigno, per il fondo è una misura troppo mirata e specifica. La parte sulla sospensione può essere più incisiva. Possiamo istituire un tavolo di crisi con la Prefettura per tutelare anche gli occupanti, per cui invito l’Autorità Giudiziaria a fermare tutto. Poi c’è da fare una discussione sull’edilizia popolare pubblica. In astratto non è vietato che la Regione possa fornire contributi per casi di emergenza, ma deve essere regolata”.