E’ stato approvato oggi in Giunta Regionale il regolamento che disciplina le misure a sostegno dei proprietari di immobili abusivi acquistati in oggettiva buona fede.

La proposta di un fondo da un milione di euro era stata avanzata da Mario Casillo, capogruppo del Pd Campania, e successivamente accettata nell’ultimo consiglio Regionale prima dell’emergenza Covid.

L’esponente del Partito Democratico aveva pensato in particolar modo alle famiglie di Terzigno, sgomberate dal parco Santa Lucia in via Panoramica lo scorso novembre.

Questo il suo commento. “Sono passati 8 mesi dai fatti di Terzigno da quei freddi giorni di novembre durante i quali, un gruppo di famiglie si vide sottrarre la propria abitazione perché considerata abusiva, nonostante la loro oggettiva buona fede. Una vicenda che lasciò tutti sgomenti e indignati. Come Regione Campania e come gruppo consiliare del Partito Democratico promettemmo un intervento.

Oggi la giunta regionale, permettetemi di ringraziare il presidente Vincenzo De Luca e l’assessore Bruno Discepolo per l’impegno, ha provveduto a dare il via libera al regolamento che disciplina le “Misure a sostegno dei proprietari di immobili abusivi acquistati in oggettiva buona fede”, perché non solo quelle famiglie di Terzigno, ma anche altri cittadini della Campania che si sono ritrovati, loro malgrado, nella medesima situazione potessero ricevere un aiuto concreto.
Quella promessa è realtà, infatti, contestualmente al regolamento è stato istituito anche il Fondo di Sostegno Abitativo.

L'ultimo passaggio sarà l'approvazione in consiglio regionale che avverrà entro fine luglio”.