“Non consentirò a nessuno di mettere in discussione il lavoro di questi 2 mesi. Finora ci siamo limitati a controllare e redarguire. Da oggi non tollereremo più, guai se dovessero ripetersi assembramenti”.

Il sindaco di Terzigno Francesco Ranieri usa il pugno di ferro dopo il caos assembramenti registrato nei giorni scorsi nelle strade principali della città. Con un video pubblicato sulla sua pagina facebook, il primo cittadino non ha usato mezzi termini e ha annunziato controlli severi.

“Ragazzini a nemmeno 10 centimetri di distanza, tanti senza mascherina. Ho avvisato i carabinieri di proseguire nei controlli ma di sanzionare senza indugi ogni violazione. Solo così possiamo darci una mano. Immaginate quante sacrifici abbiamo fatto finora e quanto ci costerebbe ritornare indietro di un mese, dopo aver cercato di far ripartire le attività”.

Nel frattempo, da lunedì 11 maggio presso il palazzo municipale, verranno distribuite le mascherine per i bambini (di età compresa tra 4 e 16 anni) fatte realizzare dalla Regione Campania. I dispositivi potranno essere ritirati dalle ore 15.00 alle ore 19.00.

In basso, il video.

città senza contagi

la guarigione