“Chi entrerà in questa casa commetterà un sacrilegio”. E’ solo una delle tante frasi che sono state scritte all’interno di una delle case, ora sgomberate, in via Panoramica a Terzigno.

In questi giorni, in attesa dell’arrivo delle ruspe, gli abitanti stanno ultimando il loro sfratto portando via le loro ultime cose. Vari sono stati i messaggi di disappunto scritti nelle ultime ore. “Vergonatevi! Maledetti, qui c’è dolore, lacrime, sudore e lavoro” recita un altro slogan.

Purtroppo nemmeno l’incontro tra il sindaco Francesco Ranieri e il ministro delle Infrastrutture De Micheli ha portato i suoi frutti. Per le 14 famiglie è sempre più vicina la parola fine in questa triste vicenda.