C’è un testimone dell’omicidio di Francesco Immobile. Le indagini sull’agguato mortale ai danni del 36enne all’esterno della Chiesa di Sant’Alfonso potrebbero avere una svolta nelle prossime ore. Una persona ha raccontato agli inquirenti i movimenti sospetti di due giovani in sella a uno scooter con una pistola tra le mani.

Pochi elementi ma sufficienti per seguire una pista. “Ho notato questi due giovani in sella ad un Liberty blu – ha raccontato ai poliziotti – che correvano in continuazione sotto al balcone di casa mia. Entrambi avevano un casco ed erano vestiti con abiti scuri. Ad un certo punto ho visto che quello dietro ha estratto una pistola che aveva nella cintura dietro la schiena e sono andati via dal rione”. Poche parole, ma che potrebbero rivelarsi fondamentali. Anche l’orario coincide. L’agguato a Immobile all’esterno della chiesa è avvenuto all’incirca alle 12.30, stesso orario circa quando il testimone ha visto i due giovani in sella allo scooter andare via dal Penniniello.

vai alle foto

le richieste

la decisione

Le indagini

l'incontro

la reazione

Il Senatore

Il fatto