Momenti di agitazione, ieri 21 novembre, fuori la sede del Comune di Torre Annunziata, a via provinciale Schiti. Un gruppo di giovani del movimento ‘Mai occupati’ si è recato agli uffici dell’Ente per parlare con il sindaco, Giosuè Starita, sulla questione annosa dell’occupazione. Il primo cittadino, però, non era in sede. Una richiesta non formalizzata, quella dei ragazzi, quindi l’arrivo precauzionale anche di una volante della polizia.

“Non avevano fissato alcun appuntamento”, ha specificato il capo dell’amministrazione che, in tarda giornata, ha fatto sapere di un nuovo incontro organizzato per giovedì prossimo, 24 novembre di mattina. Inoltre, sul tema lavoro Starita ha evidenziato come “il governo cittadino crea le condizioni per favorire lo sviluppo dell’impresa privata o l’impegno dell’azione pubblica in casi quali i contratti a tempo con Primavera ed i Loa”.

Di recente è emersa anche la polemica sulla presunta inefficacia dell’azione della Zona Franca Urbana per contrastare il fenomeno diffuso della disoccupazione. “Credo che gli sgravi fiscali da soli non possono risolvere i problemi della città, ma non si possono nascondere le oltre 100 assunzioni che altrimenti non sarebbero state fatte”. Quindi, conclude Starita, “l’investimento della manovra per le Regioni del Sud è una spinta che dovrebbe creare un circolo virtuoso con risultati visibili nel tempo”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"