Sceneggiatura, regia, recitazione, montaggio, editing suono e luci: la settima arte incontra gli alunni dell’Istituto Comprensivo Parini Rovigliano di Torre Annunziata per dare il via all’Officina del Cinema. Un progetto nato dalla sinergia tra l’istituto scolastico, diretto dalla professoressa Mariantonietta Zeppetella Del Sesto, e l’Associazione Culturale Esseoesse, presieduta da Filippo Germano e che da anni organizza con successo il Festival CortoDino.

Il laboratorio che interesserà gli alunni della scuola oplontina è stato finanziato dal Ministero del Beni Culturali con 50mila euro e sarà presentato ufficialmente martedì 12 marzo 2019 alle ore 15.00 con la prima lezione che sarà diretta dal regista Gianfranco Pannone, che ha assunto anche il coordinamento scientifico del progetto. Ma nel corso dell’Officina del Cinema, i partecipanti avranno modo di incontrare attori, registi, sceneggiatori, Ernesto Mahieux, Sergio Scoppetta e diversi docenti dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.

Il progetto si sviluppa in 120 ore di lezioni divise in tre laboratori tematici: tutti gli incontri si terranno nelle ore pomeridiane, come approfondimento delle discipline linguistico espressive e scientifico-tecnologiche. Ci saranno anche ore extracurriculari con apertura della scuola il sabato e nei giorni festivi.

Il primo laboratorio “Cos’è il cinema” prevede 30 ore di lezioni teorico pratico sulla storia del cinema e le principali tecniche cinematografiche. Il secondo laboratorio, di 50 ore, “Fare cinema” prevede diverse sezioni dedicato alla recitazione, al montaggio, tecniche di edizione del suono, fotografia, luci. Infine, il terzo laboratorio, dedicato alla scrittura, sceneggiatura e produzione di un prodotto audiovisivo.

"Il progetto vuole offrire un'opportunità a tutti gli studenti per far venir fuori la loro creatività e la loro capacità di risolvere i problemi, la loro voglia di stare insieme ed imparare. L'arte e la vita si incontrano nel laboratorio, coniugando la creatività di ognuno con le procedure di soluzione dei problemi per approdare ad un prodotto artistico, espressione comune, migliorando in questo modo l'autostima degli alunni e rendendoli protagonisti del loro apprendimento” – afferma la dirigente Mariantonietta Zeppetella Del Sesto.

"Il finanziamento servirà per acquistare speciali attrezzature e computer oltre a realizzare una serie di lezioni che inizieranno in primavera e si concluderanno con la fine dell’anno scolastico. Le attività saranno effettuate da esperti e docenti del Suor Orsola Benincasa. Alla fine del percorso di formazione, i ragazzi saranno pronti per entrare nel mondo del cinema, del montaggio e dell’editing audio e video” – spiega Filippo Germano di Esseoesse.