Un arresto, una pianta di marijuana di circa 2 kg, un mazza da baseball e alcuni allacci abusivi alla rete. E’ questo il risultato del servizio Alto Impatto di questa mattina dei carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata, delle Squadre di Intervento Operativo del 10° Reggimento “Campania”, del Nucleo Cinofili di Sarno e del Nucleo Elicotteri di Pontecagnano, che si è tenuto al Rione Penniniello dopo i fatti delittuosi degli ultimi giorni.

All’avvio delle operazioni, un 24enne ha tentato di disfarsi di una busta, lanciandola dal secondo piano della propria abitazione, nell’isolato 13. I militari, che già avevano circondato l’edificio, hanno potuto visualizzare tutta la scena e recuperare l’intero contenuto, costituito da 262 proiettili di vario calibro, in perfetto stato, 2,5 chilogrammi di materiale costituito da palle di piombo, bossoli ed inneschi, nonché una pressa manuale con relativi accessori. Tutto il necessario, quindi, per fabbricare cartucce, pronte all’utilizzo. L’uomo è stato arrestato per detenzione di munizionamento clandestino.

Ancora, grazie all’impiego delle unità cinofile, “Tex” e “Bono”, i pastori tedeschi per la ricerca di armi e stupefacente, nonché dell’unità elicottero, è stato possibile individuare e sequestrare una pianta di “marijuana” di 2 kg circa, occultata sul lastrico solare dell’isolato 11.

In uno spazio comune dell’isolato 15 è stata infine rinvenuta e sequestrata una mazza da baseball, che non si esclude fosse a disposizione per compiere azioni delittuose.

Eseguite infine verifiche approfondite con il personale dell’Enel e della Gori Acqua, che ha permesso di riscontrare 5 allacci abusivi alla rete elettrica e 2 a quella idrica, distribuiti in altrettanti appartamenti degli isolati 12 e 14. Denunciati all’Autorità Giudiziaria i relativi proprietari.

vai alle foto

il blitz