Gli alunni del I Circolo dell’istituto Comprensivo Leopardi in classe al gelo. Anche a Torre Annunziata è arrivato il primo vero freddo invernale, ma nella scuola in via Cavour la situazione è già piuttosto difficile.

Secondo le norme comunali i riscaldamenti sarebbero dovuti entrare in funzione dallo scorso primo dicembre, cosa che però non è mai accaduta.

Antonella D’Urzo, preside della Leopardi, sta raccogliendo da giorni le lamentele da parte dei genitori degli alunni, costretti a stare tra i banchi con maglioni e giubbotti per tutto il tempo delle attività scolastiche.

La dirigente ha così espresso tutta la sua amarezza per l’assenteismo da parte del Comune. “Dall’inizio dell’anno non è stato fatto nemmeno il collaudo. Prima quando c’era Aldo Ruggiero, avevamo un punto di riferimento. Invece, non ho mai avuto l’onore di conoscere Roberta Ramondo (assessore alla pubblica istruzione), la quale mai si è messa in contatto con noi. Stesso discorso per l’incaricato ai lavori pubblici (il neo vicesindaco Luigi Ammendola ndr). Purtroppo le casse comunali sono in dissesto e non hanno mai potuto esaudire le nostre richieste. Abbiamo invitato gli alunni a coprirsi, ma il nostro plesso è grande quindi fa anche molto più freddo. Già a nostre spese abbiamo provveduto in passato a sostituire i vetri rotti, ma tutto ciò non è sufficiente a sopperire alle mancanze dell’amministrazione di Torre Annunziata”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"