Ha preso il via questa mattina il progetto “Amico Mare”, un campo estivo per i minori del territorio che si trovano in condizioni di disagio socio-economico a Torre Annunziata.

L’Amministrazione Comunale ha aderito all’attività progettuale realizzata in collaborazione con l’Ufficio Circondariale Marittimo, il Circolo Nautico “Arcobaleno” e la Lega Navale Italiana. Il progetto è destinato ad 80 minori, anche disabili, in età compresa tra gli 8 e i 17 anni, individuati tra gli utenti del Servizio di Educativa Territoriale.

“L’entusiasmo e la gioia trasmessa da questi ragazzi ci sprona ad andare avanti e fare sempre meglio investendo nelle attività del terzo settore, le quali rappresentano la colonna portante del nostro territorio – afferma il sindaco Vincenzo Ascione -. Scommettere su progetti inclusivi ad alto impatto sociale è stato sempre uno dei nostri obiettivi: la rete tra diverse istituzioni è il vero elemento di successo. Per questo motivo, ringrazio l’Ufficio Circondariale Marittimo nella persona del suo comandante, T. V. Luca Reale, il coordinatore dell’Ambito Sociale N30 Nicola Anaclerio e la Commissione Consiliare Politiche Sociali presieduta dalla consigliera Mariagrazia Sannino. È fondamentale valorizzare le realtà che operano sul territorio, le quali contribuiscono attraverso percorsi di educazione e formazione al miglioramento della qualità della vita e del benessere psico-fisico dei minori. Nell’immediato futuro proseguiremo in questa direzione”.

vai alle foto