Ultimo struggente saluto a Giuseppe Russo anche a Suzzara. La città mantovana ha detto addio al 13enne morto a causa di un malore improvviso lo scorso venerdì mentre si trovava in vacanza a casa dei suoi nonni a Torre Annunziata.

Come ieri alla chiesa della Madonna del Carmine, anche in quella dell'Immacolata in migliaia hanno applaudito e abbracciato commossi papà Angelo e amma Lucia. Entrambi sono giunti assieme al fratellino Achille, ai nonni e altri parenti.

Presenti Ivan Ongari, sindaco di Suzzaro, i compagni di squadra dei Giovanissimi del Luzzara Calcio oltre a quelli di scuola della sorella maggiore. Alcuni di loro indossavano una t-shirt raffigurante il volto di Giusepe. 

Toccante l’omelia di don Paolo Gibelli, che ha offiato la messa assieme a don Samuele Bignotti. "Sembra quasi che Dio, sia contro di noi per questa morte che ci fa soffrire – ha detto don Paolo – E' umano, ma Dio ci vuole bene lo stesso. Dio stesso ha vissuto l'esperienza che stanno vivendo i genitori di Giuseppe. Dio non ha risparmiato il proprio figlio ma lo ha consegnato per tutti noi

All’uscita della bara di Giuseppe sono fatti volare dei palloncini bianchi e azzurri.

vai alle foto

vai al video

L'ultimo saluto