Non si è lasciata attendere la reazione politica dopo l’arresto di Luigi Ammendola, ex vicesindaco di Torre Annunziata. Dopo l’operazione della guardia di finanza è giunta anche la risposta del primo cittadino Vincenzo Ascione, che ha affermato che non si dimetterà.

Il primo a esprimersi è stato Pierpaolo Telese, consigliere comunale di opposizione. “Da un punto di vista umano sono dispiaciuto per quanto avvenuto a Luigi Ammendola. Da avvocato sottolineo che fino al terzo grado di giudizio non si può condannare una persona. Ma era chiaro che nell’ultimo periodo c’era qualcosa che non andava. C’era un delirio di onnipotenza da parte di Ammendola che ascrivevo al fatto che si era trovato in una condizione nella quale nessuno gli faceva da contraltare, a cominciare dal sindaco”.

Proprio sulla posizione di quest’ultimo ha aggiunto. “Dice di aver presentato il Puc, ma non può essere la panacea di tutti i mali. Anche perché andava redatto per evitare il commissariamento. Tutto ciò non nasconde lo scempio amministrativo del quale ci accorgiamo ogni giorno. Dai progetti sfumati per la riqualificazione del porto al declino della città, nel quale c’è la sua responsabilità politica. E’ chiaro che è sempre più imminente la nomina di una commissione d’accesso da parte del Prefetto. Inoltre voglio sottolineare anche la posizione tardiva del Pd, perché è arrivata a fare questa richiesta soltanto 4 mesi dopo che ci eravamo mossi noi della minoranza”.

Dello stesso avviso anche il consigliere Davide Alfieri. “E’ la dimostrazione del fallimento da parte di un elettorato che quattro anni fa ha optato per questa classe politica. Per Ammendola anche a me dispiace umanamente. Ma l’amministrazione attuale ha sbagliato in tutto”.

Duro, infine, il commento del deputato pentastellato Luigi Gallo. “Se viene arrestato un ex vicesindaco che non è più in carica ad indagine ancora in corso o è per una possibile fuga, per reiterazione del reato o per inquinamento di prove. Oggi più di ieri la richiesta di una commissione di accesso per Torre Annunziata, già rivolta al prefetto nelle settimane scorse in un incontro istituzionale, diventa sempre più attuale”.

Il summit

I particolari

La replica di Ascione

l'inibizione

i dettagli

l'arresto