Da solo. Il sindaco Vincenzo Ascione si presenterà senza la Giunta al prossimo Consiglio Comunale di Torre Annunziata, convocato per mercoledì mattina. Fumata nera al termine dell’ultimo summit, che il primo cittadino ha tenuto poche ore fa a Napoli con i vertici provinciali del Partito Democratico.

Ascione vuole costruire un esecutivo di alto spessore, per dare una nuova linfa politica alla sua amministrazione, dopo l’arresto di Nunzio Ariano Per l’ex capo dell’Utc arrestato lo scorso 28 dicembre, domani mattina c’è il Tribunale del Riesame che deciderà la sua eventuale scarcerazione.

Dallo scorso 30 dicembre, giorno dell’azzeramento, il primo cittadino ancora non è riuscito a formare la sua nuova squadra di governo e si presenterà da solo in un’Assise che si preannuncia infuocata, visti gli argomenti all’ordine del giorno. Oltre ad aspettare ancora l’ok di Lorenzo Diana, per Ascione c’è la grana di Luigi Cirillo.

L’ex assessore è entrato in giunta due mesi fa, lasciando il seggio in consiglio comunale per il compagno di lista Michele Avitabile. L’azzeramento lo ha lasciato fuori da tutto. Per il gruppo che lo sostiene il nome è lui. “Se il Pd proporrà nomi politici come quelli di Diana e Caiazzo, il nostro nome è Cirillo. Possiamo valutare nome alternativo solo se Ascione farà una giunta completamente tecnica”.