Contro tutto e tutti. Il sindaco Vincenzo Ascione vara la ‘mini giunta’ per continuare a tenersi stretto la poltrona. Il sindaco di Torre Annunziata annuncerà a breve i nomi della sua quinta squadra di governo, la terza negli ultimi sei mesi.

Lasciato solo anche dal Partito Democratico, il primo cittadino cerca di dare un senso al suo ultimo anno di mandato. Nelle ultime ore si è fatta largo l’ipotesi di una Giunta in numero ridotto. Il motivo sta nelle scadenze di alcune delibere, che non possono essere approvate senza l’assegnazione dei vari assessorati.

Si tratterà di un esecutivo con all'interno tre quote rosa su quattro componenti. I volti nuovi sono rappresentati da Luisa Refuto, già vice sindaco a Torre del Greco nell’amministrazione Palomba, e l’avvocato Maria Florinda Di Leva che sta ancora sciogliendo le riserve. Quest’ultima dovrebbe prendere tutte le deleghe che erano del dimissionario Raffaele Pignataro. Confermata alla cultura e alla pubblica istruzione, invece, Anna Vitiello.

L’unico uomo, almeno per il momento, sarà Luigi Cirillo che rimarrà alle politiche sociali. L’ufficialità arriverà, con tutta probabilità, nel corso della giornata di lunedì. Non è escluso che Ascione, con il passare dei giorni, non includa altri assessori nella sua squadra di governo.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"