Macchine in divieto di sosta, clacson impazziti e traffico in tilt: ordinaria amministrazione a Torre Annunziata quando ci sono di mezzo le scuole. Allo scattare dell’orario di uscita le principali arterie urbane si paralizzano, dando il via a caos e ingorghi che mettono a dura prova la pazienza dei cittadini. 

Situazione al limite nei pressi del IV Circolo Didattico di Torre Annunziata, attualmente oggetto di una serie di lavori di ristrutturazione iniziati il 26 settembre. Il Comune, tramite una nota indirizzata direttamente alla Dirigente Scolastica, ha specificato che gli interventi termineranno non oltre la fine del mese. La manutenzione riguarda principalmente le pensiline dell'ingresso principale di Via Vittorio Veneto, attualmente chiuso proprio per il restyling. Siccome i locali interessati dai lavori sono interdetti al passaggio, ad alunni e genitori è consentito accedere al plesso unicamente dal retro. Questo contribuisce a creare disagi soprattutto ai residenti di Via Sabotino che, scattata l'ora di punta, devono fare i conti con una folla di genitori impazienti che aspetta i figli davanti all'unico ingresso, bloccando l'intera strada.

"Chi abita accanto al IV Circolo deve praticamente avere le ali per tornare a casa", scrive ironicamente una cittadina. Per i residenti della zona è un inferno: difficile trovare parcheggio o anche solo camminare lungo la strada. Le macchine sono parcheggiate ovunque, anche in divieto di sosta e, come segnalato dagli utenti sui Social Network, sul posto non sono presenti quasi mai i Vigili Urbani.

Sul web sono in tanti a chiedersi perchè, con tre mesi a disposizione, il Comune non abbia pensato di dare il via ai lavori durante l'estate. Una decisione più strategica avrebbe evitato non pochi disagi, permettendo all'istituto di fare entrare e uscire gli alunni da tutti gli ingressi disponibili.

A prescindere dagli interventi in corso di cui è attualmente oggetto la scuola, la zona in questione non è mai stata nuova a tali criticità. I torresi sono stanchi di segnalare l'ovvio alle forze dell'ordine: la situazione è sotto gli occhi di tutti ed è logico che sia necessario l'intervento dei Vigili Urbani. Il problema del caos generato dalle scuole è vecchio quanto Oplonti, e riguarda la maggior parte degli istituti presenti sul territorio.

"La questione è molto grave anche al II Circolo Didattico, tutto questo è pura follia", segnala una madre allarmata. Tra i genitori c'è chi è seriamente preoccupato che i bambini possano farsi male a causa dei problemi alla viabilità. Inoltre, dati i nervosismi vari causati dal traffico, non è raro che si verifichino episodi di violenza verbale e fisica tra gli automobilisti. La situazione sembra essere fuori controllo e, siccome sono i bambini ad essere coinvolti stavolta, urge che il Comune ascolti le richieste dei residenti. 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"