Carabinieri in borghese scoprono piazza di spaccio a gestione familiare al Rione Provolera.

Blitz dei carabinieri di Torre Annunziata in via Luigi Zuppetta: fermato Antonio Cimaro. I militari, in borghese, si sono appostati nel pomeriggio di lunedì 27 gennaio nella zona notando alcuni movimenti sospetti nel palazzo in cui abita il 54enne già noto alle Forze dell’Ordine, assieme ai suoi due figli di 22 e 28 anni. Sono entrati nell’appartamento e hanno scoperto l’attività illecita di Cimaro.

Nelle dispensa in cucina aveva circa 33 grammi di marijuana conservato in un sacchetto di cellophane, un bilancino di precisione e vario materiale per il confezionamento della droga. A seguito di perquisizione domiciliare sono stati trovati anche 115 euro in contanti, ritenuto provento di attività illecite.

Tutto il materiale è stato sequestrato in attesa del rito per direttissima avvenuto questa mattina al tribunale di Torre Annunziata. Antonio Cimaro, assistito dall’avvocato Giuseppe De Luca, è stato condannato dal giudice Fernanda Iannone a 1 anno e 4 mesi (con pena sospesa, ndr) e 4 mila euro di multa.