“Chiedo scusa a tutti”. Poche parole in un biglietto d’addio e niente più, per chiedere scusa a amici, familiari e al suo ragazzo prima di compiere il gesto estremo. Un gesto che fortunatamente non l’ha strappata alla vita.

Dramma sfiorato a Torre Annunziata. Una ragazza di 30 anni ha tentato il suicidio. Ha preso una corda e ha tentato di impiccarsi nel suo negozio per animali situato in via Vittorio Veneto.

Fuori ad attenderla c’era il suo fidanzato che, allarmato dalla mancanza di risposte della sua compagna, ha allertato subito i soccorsi. Sul posto è giunta un’ambulanza, i vigili del fuoco e i vigili urbani, coordinati dal tenente Antonio Virno. Entrati nel negozio, hanno trovato dinanzi a loro una scena drammatica: la ragazza sospesa in aria e con una corda al collo. Sono intervenuti giusto in tempo per tagliare la corda e salvare la ragazza, ancora sotto choc.

Portata in ospedale al San Leonardo di Castellammare di Stabia, non è in pericolo di vita. Sul posto i vigili urbani e la polizia di Torre Annunziata hanno effettuato i primi rilievi per ricostruire con precisione quanto accaduto. Trovata una lettera di addio, in cui la ragazza, in poche righe, ha chiesto scusa per il festo a tutta la famiglia e al fidanzato.