“Il Pd recuperi il rapporto con il territorio”. E’ questo il messaggio lanciato dalla consigliera regionale Antonella Ciaramella nel corso di un incontro organizzato dal Circolo del Partito Democratico oplontino con simpatizzanti e cittadini nel corso del quale si è discusso di temi importanti come la sanità ed il futuro dell’ospedale Sant’Anna, ambiente e Cisterne, rilancio del commercio locale.

“Oggi più che mai è necessario – ha spiegato la Ciaramella - partire dal radicamento dei circoli sui territori che devono assurgere sempre più a punto di riferimento per i cittadini. Bisogna lavorare per stabilire un rapporto costante con l’elettorato e la cittadinanza, ogni circolo deve essere visto come un punto di riferimento sul territorio in cui acquisire informazioni, essere consigliati ed orientati, oltre che rappresentati. Non si deve parlare quindi solo agli iscritti ma a tutti i cittadini e gli elettori, affinché questi possano poi riscoprire a loro volta il piacere di iscriversi e frequentare le sezioni”. 

Poi ha proseguito. “Proprio Il circolo di Torre Annunziata infatti, all’indomani del congresso, è  tornato a rivitalizzarsi, aprendosi all’ascolto ed al confronto con pezzi della Società civile come i commercianti, i lavoratori, i sindacati. Grazie anche al nuovo gruppo dirigente ed alla figura Istituzionale della consigliera comunale Germaine Popolo, nel nome della crescita dei territori”, ha spiegato la Ciaramella a quanti l’hanno incontrata. 

Il  senso di responsabilità verso i cittadini torresi aveva infatti imposto a suo tempo di esprimere un voto di astensione al bilancio 2019 allo scorso Consiglio Comunale, attese le numerose criticità dovute al continuo ricorso ad anticipazioni di tesoreria e a mutui con contestuali aumenti di tributi. Non un gesto di rottura con l’Amministrazione, ma l’assunzione di una posizione critica nei confronti dell’operato della giunta, e un monito a fare di più nell’interesse della città”.