Nell’incontro odierno in Prefettura si è definito il quadro esigenziale per l’utilizzo di Palazzo Fienga. Non poteva che esserci soddisfazione in Emanuela Cirillo, assessore al patrimonio di Torre Annunziata, che da tempo si sta impegnando per la riqualificazione dell’ex roccaforte del clan Gionta.

“Io credo che Palazzo Fienga sarà un simbolo per tutta Italia. In un mese siamo riusciti a ottenere tutte le disponibilità da parte dei vari Enti. Ora spetterà all’Agenzia del Demanio  e al Ministro Luciana Lamorgese dare un quadro più chiaro. Saranno stabiliti i fondi e le convenzioni per il progetto definitivo. Speriamo che tutto ciò avvenga entro settembre. Oggi il prefetto Marco Valentini si è mostrato molto positivo nei nostri confronti, la sua idea è quella di far partire i lavori quanto prima. Anche l’Agenzia dei Beni Confiscati si è congratulata con l’Amministrazione Comunale di Torre Annunziata per il grande lavoro svolto. Avremo vinto tutti solo quando sarà posata la prima pietra”.

Il quadro