L’amministrazione comunale ha consegnato ufficialmente questa mattina le chiavi dell’ex lido Santa Lucia per consentire l’avvio dei lavori. L’amministratore della società “Lido Nettuno srl” Francesco Marulo, vincitrice del bando e concessionaria dello stabilimento, ha ricevuto in consegna l’area dal personale del Comune. Sul posto presente l’architetto Gino Di Donna, responsabile del Suap e Demanio, Aldo Persico dell’ufficio Demanio e Antonio Virno a supporto del personale di Polizia Municipale per verificare la presenza nella struttura di senzatetto. Al momento del sopralluogo era presente un uomo dell'est Europa, che ha lasciato i locali.

“I lavori cominceranno lunedì prossimo, 26 febbraio – ha dichiarato Francesco Marulo – con la pulizia dell’area e conseguente abbattimento delle opere in cemento che non possono essere recuperate. Successivamente saranno costruite le strutture così previste nel progetto”. Il Santa Lucia copre un’area di 14.500 metri quadri e, una volta completati i lavori, avrà diverse aree con distinte funzionalità: l’arenile e la grande piscina olimpionica, con pedane di camminamento, zone d'ombra e riparo dedite al ristoro, una Spa con solarium, bar e ristorante con terrazza vista mare e un parcheggio interno con oltre 50 posti auto. il tutto secondo il progetto architettonico firmato dall'architetto Antonio Collaro, con un investimento di circa 2 milioni e mezzo di euro.

vai alle foto

vai al video

la concessione